Drink&Draw – Milano

locandina dd inferno

 

Wè, popolo!
Giovedì 21, questo che arriva insomma, giusto per capirci,  facciamo una fulminea quanto improvvisa drink&drawata.
Solito posto, solite facce, Gente molto molto molto carina che si piazza davanti ad un cavalletto a disegnare  in mondo visione dentro ad un pub. Se vi siete mai chiesto “come si fa un disegno?”, tel chi. Black Bull Irish pub, viale certosa 89, Milano.

Il tema di questa volta è l’Inferno. Perché?
Perchè no? Siamo usciti da elezioni e conclavi, e siamo ancora pacifici e non in guerra civile.

Quindi ci si vede per una birra mentre 10 artisti si esibiscono a tempo, in piedi, davanti al cavalletto, a colore…. una tortura legalizzata.
E’ vietato lanciare le ghiande ai disegnatori, eh.

{quando ho fatto la locandina, in verità, avevo un’idea un po’ più classica… Però poi bho, ho pensato che era più carino il blu. Tecnicamente all’inferno fa freddo, per cui ho rivisto un po’ la versione dantesca.
In verità, l’Inferno sarebbe “l’assenza di Dio”, ma è stato riempito lungo il corso del tempo da malefatte, ma la cosa divertente è che sono pochi gli Inferni ‘originali’, ma tutti accomunati dall’idea di ‘tormento’. Quello cristiano per esempio è un’accozzaglia di quello che non sono riusciti a scalpellinare via nel corso dei primi secoli, per cui è strapieno di soggettini molto interessanti.

Potrei stare qui fino a dopodomani e spiegarvi perché e percome, teologie teomachie apocalissi demonizzazioni, etc, ma  vi annoierei un sacco, magari ci farò un post a parte prima o poi. Insomma, del tipo “non è tutto santo quel che luccica con l’aureola”, coff. Santi & Diavoli che spuntano come funghi.

Degli “Inferni” moderni il mio preferito è quello di Crowley di Supernatural: una infinita, eterna, fila burocratica col numerino elettronico, che ti condannerà a riprendere tutto da capo. Per cui sarei molto felice se qualcuno disegnasse una roba del genere e non diavoletti rossicci.

L’evento lo trovate su FB nella pagina dedicata, qui

Bine,
A lunedì con le pagine & mantova comics.

 

Annunci

7 pensieri su “Drink&Draw – Milano

    • Eheh 🙂 noi abbiamo trovato un irish pub perifericissimo ma funzionale e carino con un po’ di spazio e il gestore molto disponibile {anche perché riunisce un bel po’ di gente che tazza}, per cui all’ora giusta montiamo i cavalletti e partiamo!

      • WOW bellissimo! 😀
        So che a Roma ci sono un paio di scuole di comics, magari anche loro si organizzano a fare questo tipo di serate 🙂

      • Il problema più grande è convincere in realtà i ragazzi a radunarsi. Fortunatamente noi abbiamo un bel gruppino di 7 – 10 che si esibiscono e poi altri 20 – 30 che comunque approfittano della serata per passarla assieme, che è quello a cui miriamo, cioè combattere la “dispersione” quando usciamo da scuola, che il pericolo più grande per chi è motivato è il non avere più una meta giornaliera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...