[res. #1] Blocco dello Scrittore

All’alba di ottobre, ecco i piccoli articoletti di cui vi avevo parlato qualche tempo fa.  Il “Blocco dello Scrittore” è il primo {sono tutti proporzionati alla mia sapienza & esperienza, quindi per quanto spero siano perlomeno esaustivi nell’argomento trattato, non trattano di scienza esatta e ci sono fonti molto più attendibili; posso scrivere quello che so adesso. Da ora in poi questo tipo di articoletto conterrà nel titolo [res. #… ] così da essere facilmente riconoscibile.}
*******

Fantomatica nemesi di ogni autore che si cimenta con la propria opera, il B.d.S colpisce quando meno ci si aspetta.
Si tratta di uno spiritello gongolone che si apposta alle spalle del vostro supporto preferito per creare, pronto a balzare e ghermirvi in quel preciso momento in cui vi accomodate, quei 2.8 secondi di distrazione e di intervallo tra mondo ‘reale’ e immersione totale nella dimensione del lavoro, dove indugiate nell’organizzarvi,   avviare un programma di scrittura, rileggere un trafiletto, temperare una matita, provare una penna…”
BAM, il Gongolone vi colpisce.
Mente bianca. Completamente resettata.
Cosa dovevo scrivere? Cosa dovevo disegnare?
Quella corsa forsennata in pantofole per appuntarsi un’idea geniale che smette di brillare nella mente come prendete carta e penna è un fattore tipico del creativo. Il B.d.S. colpisce tutti: scrittori, disegnatori, pubblicitari, musicisti. Chiunque faccia dello scalpiccio mentale il proprio lavoro.
Quindi ecco un breve elenco di manovre per ingannare il Gongolone.

Lavorare, lavorare, lavorare. Aggiratelo, cominciate a ‘scaldarvi’. Scrivere, disegnare, buttare idee su cartaccia. Se riuscite a bypassarlo bene, altrimenti se notate che sta passando troppo tempo, alzatevi e fate una o più delle seguenti attività:

  1. Sistemate la Scrivania. O l’ambiente lavorativo. Le pile di libri riportatele al loro posto, spruzzate un po’ di cìf sulle macchie, alzate la tapparella, riordinate carte. Mettete tutto sottomano dove dovrebbe stare.
  2. Lavare i piatti. Questo vi da un bonus nella vita familiare, verso coinquilini, partner e mamme. Loro non lo sanno che nel mentre state lavorando foraggiando il vostro criceto mentale che sulla sua ruotina macina chilometri mentre voi inseguite la Soluzione del problema.
  3. Portate a spasso il cane. O tormentate il gatto.
  4. Fatevi un caffè o un the, senza cellulare. O se proprio non potete farne a meno, leggeteci qualcosa (un ebook, un blog, un giornale…)
  5. Se non avete un bau ad allietarvi la giornata con scodinzolii e mobili mordicchiati, portate a spasso voi stessi in un posto che vi piace.
  6. Scegliete uno dei seguenti media: dvd, libro, cd. Il vostro preferito. Usufruitene.
  7. Doccia o bagnetto. Col profumo giusto, si ripulisce la mente.
  8. Accontentate quella Scimmia che vi martella in testa. Quel “devo farlo assolutamente”.

Se a fronte di ciò avete risolto, bene.

Altrimenti dovete tornare comunque al tavolo a lavorare, perché dovete finire. Fate pace con l’idea che il risultato finale non vi piacerà, ma per strana legge cosmica piacerà un sacco al vostro committente.

Ci sono altri modi per uscirne?

Annunci

3 pensieri su “[res. #1] Blocco dello Scrittore

  1. “…portate a spasso voi stessi in un posto che vi piace”: eficacissimo! u.u”
    E sul punto 2: pensavo di essere l’unica ad avere l’ispiraSCiòn mentre lavo i piatti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...