Videolibroteca

Amazing Spiderman 2 – Il potere di Electro

Sono pochissimi i personaggi che mi piacciono, men che meno le coppie…

Trovata a caso su internet ma… la Carineria.

Ma questi due Spidey mi sono piaciuti tantissimo soprattutto perché loro due mi sono piaciuti un casino.

Ho avuto una fortuna immensa col secondo episodio: l’ho visto con accanto una coppia, con lei che non aveva mai letto nulla, solo telespettatrice del ciclo con Toby McGuire. Il che per me è stato molto meglio di trovarmi seduta ad un manipolo di fanatici che “non è così, non è cosà, ma perché, ma questa è una citazione a quell’episodio uscito nel 1976 in cui però c’era…” Quindi insomma, mi sono trovata accanto la genuina meraviglia di una persona qualsiasi che decide di andare a vedere un film dinamico  e di goderselo. Almeno nel finale ho avuto qualcuno con cui sighsobare.
Questo film mi è piaciuto un casino, molto più del Soldato d’Inverno, per un semplice motivo:

Spiderman è un ragazzino di 20 anni che non è strano che faccia il pirla cosmico perché, appunto, ha 20 anni.

Mentre tutti gli altri marvel sono mutuati dalla Disney, per me ad un certo punto diventa intollerabile vedere dei personaggi di 30/40 anni che fanno battute da 20enni. Si, ok, divertente, bel dialogo, ma alla fine rappresenti un uomo di 40 anni che parla come un ragazzino. Non ci avevo fatto tanto caso fino a che non ho visto questo film, ambientato nel post diploma dei tre personaggi principali che si atteggiano e si muovono consoni alla loro età. Sarà che questo non deve sembrare un patinato parco della Disney con Capitan America che deve sembrare più Buzz Lightear che un tizio che tira scudi in faccia.

Questo è stato l’unico film che mi sono pentita di non averlo visto in 3D, perché la scena di Electro in Times Square mi è quasi piaciuta di più dell’animazione di Smaug e di Otachi di Pacific Rim.

Dei pregi segnalo l’attenzione ad alcuni particolari che si potevano cogliere solo se si sono letti effettivamente alcuni albi – non necessariamente quelli del Settanta, visto che questo ciclo dovrebbe essere più “aderente” alla versione Ultimates -; ma è anche un grande difetto, perché quando compare la scritta a ragnatele In quel punto preciso *segnalzione anti-spoiler* per me diciamo che è stata più un’anticipazione del finale.

giuro che qui lo stavo scambiando per Deadpool soprattutto per la sua abissale deficienza.

Come dicevo, la scena più bella in assoluto è quella di Electro che comincia a prendere coscienza di sé in Times Square {cosa che mi ha lasciato molto *O* perché avevo appena scritto una scena simile senza saperlo!}. A parte per gli effetti speciali, e per la musica… {questa qui  che rende benissimo la psicopatia di questo elemento} ma soprattutto perché il personaggio di Electro, interpretato da Jamie Foxx, è molto particolare: è un impiegato invisibile a tutti, completamente dissociato e che nessuno nota mai e, quando noterete che all’inizio del film, tra le chiamate alla radio si sente “ciao sono Max, un amico di Spiderman” è la sua, sarete piuttosto inquietati. Arrivando a Times Square, dove tutti effettivamente cominciano a scappare al vederlo, comincia a comprendere quanto sia potente essere invece notati. La solitudine e l’invisibilità, tema che effettivamente coinvolge tutti e tre i principali personaggi { Spiderman, Electro e Harry Osbourne} e anche i personaggi di contorno – Zia May e l’elaborazione del lutto, Gwen e la perdita del padre, lo stesso Peter che cerca informazioni sul padre e come Spiderman non può davvero permettersi dei legami}.

La Sobrietà visiva

Punti Forza:

  • Gli attori sono bravissimi. Dane Dehaan soprattutto mi è piaciuto un casino. Emma Stone la amo e Andrew Garfield è ciccissimo. L’unico problema è che non è cresciuto fisicamente da Red Riding {che avremo visto io, lui e sua mamma credo} a A.S.M. 1, decidendo di inquartarsi adesso. Sally Field pure la amo e anche Jamie Foxx che tra l’altro non avevo quasi riconosciuto.
  • Effetti speciali: prendendosi l’impegno di dover muovere un tizio che spara fulmini e si nutre di elettricità all’interno di una delle megalopoli più elettrificate del globo mentre viene picchiato da qualcuno che saltella sparando ragnatele, gli effetti e le dinamiche di combattimento sono bellissime e con colori assurdi
  • Stupidità Assortita: Alla fine Peter è un ragazzetto fresco di liceo scoordinato come pochi, quindi tra inciampi, battute stupide, commenti sul ciuffetto di Harry e tentativo di recupero di cilindri di plutonio prendendo di faccia tutte le pareti del pullman è tutto molto divertente, più godibile rispetto agli altri film di supereroi. Mentre l’ultimo Superman è lirico, il Soldato d’Inverno è emo e Iron man 3… vabbè, almeno qui si alternano momenti di deficienza totale a momenti tristi con un senso. Una delle cose più da notare infatti è, come anche nei fumetti, anche Peter si sorprende di quante stupidate dice quando mette la maschera e di quanto sia propenso al pericolo con indosso il costume, cosa che normalmente non fa – più volte inciampa quando infatti è ancora a scuola. Si, insomma, il ciula troppo alto coi piedoni e la faccia da pirla è adorabile.
  • Dialoghi e battute tipo “Ehi, ma ci stiamo nascondendo in un ripostiglio… Lo sai che questo è il posto più facile in cui farci trovare ?!”
  • La Tamarranza degli Osborn che si tengono una copia scala 1:1 della Chimera di Arezzo e altre cose a caso giusto per sottolineare il loro destino di diventare cose che mutano sparando zucche esplosive.
  • Il rilancio molto sottile che man mano prende forma nel finale per mostrare la gamma di gente che andrà a fare a Spidey un culo così.
  • Finalmente compare un bambino che posso tollerare {il bambino di Iron Man 3 è l’emblema per me dei “bambini da non mettere nei film”}. Che è carinissimo sul finale!
  • Felicia *^* FINALMENTE. Salvaci, o dea, da MJ.

Punti Meh:

Alla Città di Smeraldo, presto!
  • Ma che davvero a N.Y. girano costantemente furgoncini carichi di plutonio che la mafia della Svartalvegia può assaltare? SEMPRE.
  • Troppo poco Jonah Jameson. Solo una mail, Dai.
  • Parliamo della scelta poco chic di usare per l’appartamento di Harry Osborn una location simile al 90% a quella degli altri tre film?
  • Scienziati pazzi che parlano con accento austriaco: evergreen.
  • pazzi furiosi che parlano con accento dell’est europa: altro evergreen.
  • Cattivi già cittadinanza americana-muniti mai, eh?
  • La scena di Times Square con Electro sarebbe stata fighissima, se non fosse stato per il rallenty stralungo dove ci mostra tutta la dinamica per cui l’elettricità entra da un lato del corrimano, lo attraversa essendo di metallo, così che tutti quei furboni che tentano di ripararsi da un tizio che spara fulmini correndo su una scala di metallo costringano Spiderman a lanciare a di nuovo strarallenty le ragnatele per salvarli. Con tanto di bebè, pure!
  • Goblin ha avuto troppo poco spazio, passando da 2 ore di Harry a tipo 7 minuti di goblin, piuttosto tiratelli.
  • Mentre da noi le fiction ci tengono a mostrarci quanto siano bellissimi e magnificentissime le forze dell’ordine, gli americani hanno questa strana cosa che devono sempre fare figure un po’ così. Tipo 40 volanti che si autoscontrano per prendere un furgoncino.
  • La parte dedicata al padre di Peter è molto bella, ma a tratti è forse ormai troppo vista. Alcune spiegazioni pseudoscientifiche ci stanno, ma se davvero Spidey deve figurare come lo “Spiderman di Quartiere”, come si è cercato di fare con Capitan America, aggiungere cose su una evidente ‘predestinazione’ fanno perdere un po’ l’idea che alla fine Peter è un pirla qualsiasi che ha avuto una sfiga immensa. Anche perché nei film la gente di New York tende ad amarlo.
  • Il pezzo finale degli X-men senza senso alcuno, tanto che sembravano i 4 pinguini di Madagascar in missione.
  • Nel terzo ci aspetta MJ. Non la volevo, non la volevo, non la volevo ;___; l’ho sempre detestata.

Spero sia tutto! ❤

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...