illustration · Uncategorized

Seth e Aanat

seth e anat

Per puro caso un paio di mesi fa ho trovato Anat.
In origine Anat fa parte della famiglia divina fenicio / mediorientale / “tutto quello che stava tra gli Egizi e le Steppe asiatiche prima degli Ittiti di Hattusa” che non ho mai studiato approfonditamente, soprattutto perché i vari pantheon in quella zona ad una certa si somigliano un po’ tutti, esattamente come avveniva nelle Gallie. Sotto tre o quattro nomi diversi c’era magari la stessa divinità che variava appena i caratteri il giusto per potersi adattare al popolo locale.
Ho trovato Anat perché stavo cercando Baal e gli altri Antichi della sua famiglia dopo che avevo trovato Azizu, ed è uno dei casi più strani di crossover divini.

Anat era la sorella e/o sposa di Baal, signore del cielo della zona fenicia / Vicino Oriente. Di per sé è già lei una figura un po’ atipica perché a differenza di tutte le altre sorelle – spose che accompagnano il dio primigeno del pantheon non è per nulla una dea passiva. Non sta seduta in cielo ad aspettare che Zeus ritorni dalla terra, né aspetta l’assemblea degli dèi oltre Bifrost per decidere il da farsi. E’ una dea più o meno guerriera, furiosa e può governare.
Baal viene preso in ostaggio nel palazzo di un altro dio lontano? Anat parte, assedia il palazzo e salva Baal.
Baal parte una seconda volta e viene preso in ostaggio di nuovo nella torre più alta di una dimora impervia da un altro dio? Anat riparte, assedia il secondo palazzo e risalva Baal, che ha questa sindrome di Ulisse di andare a trovare gente e farsi rapire.
Baal tiene un banchetto per ospitare tutte le altre divinità più o meno amiche. Anat scopre di un complotto per uccidere Baal, quindi fa chiudere le porte della sala e li massacra tutti.
In seguito, quando i fedeli di Baal approdano in terra egizia, pare che Anat piaccia così tanto che lei viene nominata come moglie di Seth senza subire modifiche estreme; le altre divinità no, solo Anat, pronta a sventrare e assaltare prima di fare domande, viene ritenuta l’anima gemella di quest’altro squinternato che quando non fa a pezzi il fratello picchia serpenti giganti. Fa nulla se sono entrambi già sposati.
L’arrivo di Anat è piuttosto tardivo in realtà e viene associata a Seth per la natura comune di creature caotiche. Seth era passato da essere il dio delle tempeste dell’Alto Egitto a sopravvivere in quello del Basso Egitto come divinità del caos, spesso avversaria all’ordine, un po’ come era successo per il Loki Laufey nordico: quando non fa cazzate, sta difendendo la barca solare da Apophis. Ogni tanto il culto di Seth aveva qualche botta o veniva tirato in ballo quando si trattava di sedare qualche rivolta dell’Alto Egitto come rappresentante del territorio (c’è un bassorilievo della II dinastia che raffigura Seth e Horo in pace, probabilmente perché il faraone era riuscito a placare le rivolte). In seguito però all’invasione degli Hyksos, che si portano dietro il loro culto di una divinità delle tempeste come Baal, Seth viene identificato dalla popolazione egizia nella sua parte più caotica e avversaria, al punto che viene identificato come dio degli stranieri e ci mette un po’ poi ad essere più accettato, con Ramses e Seti I al punto che una delle armate di Ramses II era dedicata a Seth; non so però se fosse normale o fosse una cosa di Ramses II, perché è stata l’unica volta che ho trovato questa specifica. Ad ogni modo forse non è un caso il ritorno ad una visione di Seth un po’ più accettabile in questo periodo perché proprio Ramses II, dopo la battaglia di Quadesh, entra in buoni rapporti con gli Ittiti, pare sposi una sorella del loro re – aveva già Nefertari come Sposa Reale, appunto- e comunque si mantengano in buoni rapporti con tanta corrispondenza. Pare che anche i cosidetti ‘popoli del mare’ avessero una divinità agguerrita delle tempeste – piuttosto logico- che non deve aver contribuito molto a fare buona pubblicità a Seth, almeno nel Delta.

Una delle cose particolari di Anat che ho trovato e che ho cercato di riproporre è che al banchetto si presenta col corpo dipinto dalla porpora, rappresentando quindi un rapporto molto stretto con il mare forse proprio perché della parte fenicia.
La porpora è un colorante naturale che si ottiene dai liquami interni di un mollusco e va dal nostro attuale ‘rosso porpora’ a sfumature più blu o violacee a seconda di come veniva preparato. Era un bene di lusso che fece la fortuna dei Fenici, ed era talmente richiesto che la sua produzione e commercio continuò anche fino alla scissione dell’impero romano, dove esisteva una norma che permetteva solo alle donne di rango reale di poterlo indossare. Era un colore considerato di “potere”, quindi solo per maschi E per Anat, evidentemente, e forse per anche le donne dell’epoca: ho scoperto per esempio che a Ebla, non tanto lontano dalla costa – a seconda del livello del mare del periodo- non c’era un vero re, ma una specie di sovrintendente cui anche la moglie aveva potere, a differenza invece dei greci e latini.
Per il costume di Seth invece ho usato dei pezzi casuali presi da alcune immagini di soldati, il pugnale dorato esiste davvero così come i bracciali, tutti in oro perché l’Alto Egitto sfumava con la Nubia, dove c’erano ricchissimi giacimenti d’oro. Non l’ho fatto estremamente scuro di pelle, perché ho già Anubi e Apophis che ha le squame più violacee. Il collare pure è su modello di uno più o meno esistente, ma anziché essere una placca dorata unica con pietrone dure ho fatto in realtà dei fili, per dargli un aspetto meno ordinato rispetto ad una divinità del Delta. Ad oggi ancora non si sa quale animale fosse davvero quello di Seth, gli vengono attribuiti anche dei capelli rossi (forse perché appunto “Dio degli Stranieri”, o forse non era un colore così inusuale come possiamo immaginare).
Questo è il mio Seth come lo disegno, sopratutto quando va a zonzo con Dioniso; Anat non sono ancora sicurissima se lasciarla davvero così o modificarla ancora un po’. Gli altri due che mi danno davvero problemi di caratterizzazione sono Toth e Horo.

Come al solito se qualcuno ha altre informazioni più precise delle mie non esiti a scriverle qui sotto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...